Si comincia

Si comincia

“Alle 7:30 domattina.

Arriva il camion.

Devi fare l’inventario”

Prego?

“Domattina alle 7:30 arriva il camion e devi essere lì per fare l’inventario”

Non capisco mai se il Babau scherza o fa sul serio.

Questa volta fa sul serio.

Mannaggia.

Il Babau è stato veramente prezioso, mi ha dato le istruzioni su come avrei dovuto procedere: “Chiedi un preventivo, dettagliato, con anche il numero dei chiodi che servono. Lo vediamo e lo discutiamo”

Così mando un messaggio alla direttrice: sono arrivata, ho raccolto dei soldi, dovrebbero bastare per il tetto, ci incontriamo domani con il costruttore?

Mi benedice e mi da un appuntamento per l’indomani alle 9:00.

Friggo, sono agitata.

Il Babau e la Fata Turchina vengono con me per fare foto e analizzare preventivi.

La stanza è affollata, ci sono genitori, bambini minuscoli, libri, insegnanti che confabulano. La direttrice ci inserisce fra un genitore e l’altro. Ci presenta il preventivo. Al Babau sembra sostenibile. Io farfuglio qualcosa riguardo al prossimo progetto: un racconto per classe, illustrazioni, amicizia, pace, rispetto e poi mi ingarbuglio in un qualcosa che farei fatica anche a presentare in italiano, l’importanza dell’istruzione per la formazione del senso critico. Macchecavolo!! Mi sta a cuore da morire ma come trasformarlo in racconto e disegno.

Lei dice di aver capito e mi dice che possono venir rappresentati gli effetti di una buona e una cattiva istruzione con dei genitori di successo e dei genitori poveracci…. Ehm… No, non intendevo quello. Ma mi ingarbuglio ancora di più.

La lasciamo lavorare. Il Babau contratta col costruttore: noi acquistiamo il materiale, tu fai il lavoro. Ok.

Si comincia. Non immaginavo che i tempi fossero così rapidi. Appena usciti dalla scuola il Babau fa un giro per avere dei prezzi e confrontare il preventivo. Scendiamo e saliamo dalla macchina. Fa telefonate. Si fa mandare offerte.

E così a sera si arriva alla dichiarazione fatale: “Tutto a posto. Il camion sarà alla scuola domattina e tu dovrai essere lì a controllare il materiale”

Ohibò…

Allora si comincia davvero…

 

 

3 Comments

  • Fabiana

    11 febbraio 2016 at 18:21 Rispondi

    Brava, visto che tutto è possibile, o meglio tanto è possibile! In bocca al lupo per la prossima!

  • Cesare

    11 febbraio 2016 at 20:36 Rispondi

    Sei e rimani la numero uno!!!
    Cesare

    • Elena

      12 febbraio 2016 at 17:29 Rispondi

      mmmmm… non credo
      grazie piuttosto del vostro aiuto

Post a Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: